Come scegliere la caldaia in base ai metri quadri della casa 5/5 (1)

La caldaia è uno degli investimenti più importanti che farai nella tua abitazione. Scegliere la caldaia in base ai metri quadri della tua casa ti garantirà il fabbisogno di riscaldamento nei mesi invernali e acqua calda a sufficienza ogni volta che ne avrai necessità. Ci sono comunque alcuni fattori che devi considerare prima di scegliere la caldaia adatta a soddisfare le tue esigenze, vediamo quali sono.

Come viene misurata la dimensione di una caldaia?

Il prezzo è l’ultimo fattore che devi prendere in considerazione quando acquisti una caldaia. Un costo basso oltre a essere sinonimo di scarsa qualità equivale anche a un dispositivo di piccole dimensioni che potrebbe non soddisfare le tue richieste. La dimensione di una caldaia si riferisce non alla grandezza fisica, ma alla potenza in Kilowatt (kW). Il Kilowatt non è altro che l’unità di misura utilizzata per valutare la quantità di energia prodotta dalla caldaia sotto forma di calore. Questo significa che la potenza di una caldaia deve essere adattata all’ambiente che andrà a servire e la scelta dovrà gravare su un’apparecchiatura correttamente dimensionata.

assistenza caldaie riminia
assistenza caldaie riminia

Visto che il costo che dovrai affrontare è rilevante, è sempre meglio affidarti alla conoscenza tecnica di personale qualificato. Per non sentirti estraneo all’argomento anche tu puoi farti un’idea di quale caldaia acquistare, poiché la potenza di calore della tua casa dipende dai seguenti elementi: dimensioni dell’edificio espresse in metri quadri, tipologia di abitazione, temperatura necessaria a riscaldare ogni locale sulla base di temperature esterne standard, sistemi costruttivi dell’immobile, materiali di pareti, pavimenti, soffitti e tetto, caratteristiche tecniche dell’isolante termico installato.

Calcolo del fabbisogno energetico

Per comprendere il fabbisogno energetico della tua casa devi semplicemente applicare la seguente formula:

“Fabbisogno Totale= Volume Appartamento x Fabbisogno di Calore Specifico”

Il “Fabbisogno di Calore Specifico” è un valore espresso in Kw/m3 e di norma è stabilito a 0,05 kW/m3.

Per avvicinarti il più possibile al fabbisogno di calore della tua abitazione, devi adattare questo parametro a quello che più è affine al tuo caso ossia:

– Se la tua casa è di nuova costruzione con un efficiente isolamento termico, il parametro è di 0,03 kW/m3.
– Se invece l’appartamento non è di recente costruzione ma è dotato di un discreto isolamento termico puoi utilizzare per il calcolo il valore standard di 0,05 kW/m3.
– Se si tratta di un vecchio immobile che necessita di ristrutturazione e con un isolamento termico quasi assente, il valore del parametro passa a 0,08 kW/m3.
– Nel caso di un immobile non restaurato e in pessime condizioni strutturali il valore da considerare è 0,12 kW/m3.

Per conoscere il “Fabbisogno Totale” devi calcolare il volume dell’appartamento moltiplicando la superficie per l’altezza del soffitto. Il risultato ottenuto lo devi a sua volta moltiplicare al valore che esprime il “Fabbisogno di Calore Specifico” tra quello che più si avvicina alla tua situazione.

Esempio di calcolo

Supponiamo che il tuo appartamento è di 100mq con soffitti alti 3 metri, è di recente costruzione, dotato di un discreto isolamento termico. Applicando la formula otterrai:

Fabbisogno Totale= Volume appartamento (100x 3=300) x “Fabbisogno di Calore Specifico” (0,05 kW/3) = 15 kW/3.

Il tuo appartamento avrà bisogno di una caldaia di almeno 15 kW/3.

Quale caldaia acquistare

Comprare un generatore di calore sovradimensionato rispetto alle tue esigenze, sarebbe una scelta errata perché il prezzo di acquisto sarebbe elevato, con consumi eccessivi senza averne il reale bisogno. Così comprare una caldaia sottodimensionata comporterebbe apparentemente un risparmio al momento dell’acquisto ma come conseguenza un consumo energetico superiore, perché per riscaldare casa dovresti lasciare la macchina in funzione più tempo con un rapido deterioramento della stessa. Il consiglio migliore è di affidarti a un professionista che, dopo aver eseguito il sopralluogo, sarà in grado di proporti la caldaia con la potenza giusta. Ciò non toglie che conoscere in anticipo la potenza approssimativa del calorifero possa tornarti utile per orientare meglio il tuo acquisto.

Una caldaia da 25kw è in grado di supportare un appartamento da 50mq a 140mq. Tutto deve essere modulato tenendo in considerazione i parametri visti in precedenza, poiché un appartamento di 120mq, collocato in una zona fredda, coibentato malamente, con una cucina e due bagni, difficilmente risulterà confortevole con un generatore di calore da 25kw. Per questo occorre affidarsi alle capacità tecniche di un installatore per valutare anche altri elementi come: l’eventuale dispersione di calore per presenza di spifferi dagli infissi, le temperature medie che si raggiungono all’esterno nei mesi freddi, il tempo che trascorri in casa, la presenza di anziani e bambini, il livello di umidità della zona dove è collocata la casa, il numero di porte e finestre, la qualità dei vetri e delle porte, l’esposizione dell’appartamento ai punti cardinali. Inoltre le caldaie hanno una differente resa in base ai sistemi di propagazione usati. Il calore diffuso dai radiatori è diverso da quello liberato dai pannelli radianti o dai termoarredi. Visto che non è facile valutare tutti questi aspetti, ti consigliamo di evitare il
fai da te e rivolgerti sempre agli esperti.

Please rate this